GUIDA AL FUMETTO   PERSONE   Monti Vincenzo

Vincenzo Monti Italia

disegnatore

10 Giugno 1941 - Milano, Lombardia, Italia

15 Febbraio 2002 - Milano, Lombardia, Italia

Monti debutta nel mondo delle nuvolette nel 1967, grazie alla serie GOLDRAKE IL PLAYBOY, delle Edizioni 66. Nel 1970 tocca a CANDIDA LA MARCHESA, della Edifumetto. Si tratta di serie tascabili soft erotiche tipiche del periodo, che porta avanti contemporaneamente ad alcuni liberi della Universo. In seguito, proprio per la Universo, collabora alla realizzazione di Alamo Kid, western scritto da Antonio Mancuso per il settimanale LANCIOSTORY.
Nel 1973 entra a far parte dello staff dell’editore Bonelli, per un episodio di Joselito che rimane inedito a causa della sospensione della pubblicazione, la COLLANA RODEO. Passa allora a disegnare sei episodi di MISTER NO, a cui nel 1979 segue un episodio di KEN PARKER in collaborazione con Bruno Marraffa. Su MISTER NO sfoggia un disegno classico e la sua versatilità gli permette di lavorare in tandem con alcuni colleghi, in particolare con Luigi Merati e con Roberto Diso. In questo periodo, effettivamente, la sua occupazione principale consiste nel correre in aiuto di autori e testate in difficoltà per problemi di tempo.
Nel 1982 l’esperienza accumulata gli consente di approdare a TEX, testata principe della Bonelli, disegnando a quattro mani con Giovanni Ticci l’episodio “I predatori rossi”, apparso nell’albo dal titolo “Le colline della paura” (numero 262).
Ormai avvezzo alle atmosfere western, Monti si occupa di illustrare il “Manuale di Tex nel West” scritto da Piero Pieroni per Arnoldo Mondadori Editore.
Tra il 1982 e il 1983 firma le copertine di GIL, serie che riscuote poco fortuna nelle edicole italiane. Creata da Ennio Missaglia è incentrata su Gil Moran, reduce della guerra del Vietnam, che stanco di violenza e di sangue, e insofferente nei confronti di ordini e gerarchie, decide di vivere alla giornata attraversando l'America sul suo cavallo bianco.
Di Monti sono anche le cover di TUTTO WEST, testata antologica che dal 1987 ospita ristampe di importanti serie e mini-serie western come Hondo, El Kid, Kociss, Gordon Jim e l’inedito River Bill.
Vincenzo Monti rappresenta per la Bonelli una importante risorsa, soprattutto nei momenti crisi, grazie alla versatilità del suo tratto.
Nella sua ultima storia completa di Tex, “Le colline dei Sioux” (sui numeri dal 480 al 482), sfoggia il suo tratto massiccio, ma addolcitosi col tempo, che lo ha portato a disegnare il personaggio più famoso d’Italia.
Creazione scheda: DC, 07/06/2022
Ultima modifica: DC, 07/06/2022