GUIDA AL FUMETTO   PERSONE   WILDEY DOUGLAS S.

DOUGLAS S. WILDEY - DOG WILDEY USA

animatore, autore unico, disegnatore

2 Maggio 1922 - Yonkers, USA

5 Ottobre 1994 - Las Vegas, USA

Comincia a lavorare nel mondo dei fumetti nel 1947. Tra i suoi primi lavori vi sono i disegni per serie western come BUFFALO BILL e GUNSMOKE (tratta dall’omonima serie televisiva), grazie alle quali si nota forte in lui l'influenza di artisti come Milton Caniff e Will Eisner. Nei dieci anni successivi collabora come freelance per molti editori, tra cui National, Lev Gleason, Dell/Western, occupandosi sia di comic book che di strisce, soprattutto di genere western. È quando approda a THGE OUTLAW KID, comic book della Atlas (editore che evolverà nella Marvel) che il suo stile si affina e comincia a farsi notare presso il grande pubblico. Nel 1959 si dedica alla strip “The Saint” – il cui protagonista Simon Templar è noto anche per una serie TV interpretata da Roger Moore – di cui si occupa fino al 1962. In seguito approda alla Hanna-Barbera, per cui crea i cartoni animati di Johnny Quest. È il primo passo nel mondo dell'animazione, cui seguono importanti impegni nelle serie televisive “Sub-Mariner”, “Marvel Super-Heroes”, “The Fantastic Four”, “The Mighty Mighter” e “The Herculoids”. Nella seconda metà degli anni Sessanta torna ai fumetti, disegnando storie di KORAK e di TARZAN per la Key/Western. Dopo uno sfortunato tentativo con una strip propria, “Ambler” del 1972, torna ai comic book come KID CODY, JONAH HEX e SGT. ROCK. Nel 1983, per Eclipse, crea il western RIO che riprende nel 1992 per Dark Horse. Si tratta probabilmente del suo fumetto più riuscito, dal disegno realistico e suggestivo, in grado di portare sulla carta gli elementi e le atmosfere del Far West classico.
Creazione scheda: DC, 19/03/2021
Ultima modifica: DC, 19/03/2021