GUIDA AL FUMETTO   TESTATE   L’URLO

L’URLO

  • Dati
  • Note
  • Extra

Anno di prima pubblicazione: 1978

Codice Editore: CDC

Escono almeno 10 numeri divisi in almeno quattro serie. Numerazione non progressiva.
Serie I n. 0 (1) (6 mar. 1978) n. 2 (3) (nov. 1978)
Serie II n. 1 (1979) n. 3 (apr. 1979)
Serie III n. 1 (gen. 1980) n. 3 (apr. 1980)
Serie IV (indicata come III) n. 1 (nov. 1982)

Battagliera rivista per addetti ai lavori, nata a Roma il 6 marzo 1978 con mezzi poveri, ma con copertine di Guido Buzzelli, Gianni De Luca e Federico Fellini (42 pgg. + cop. - cm 16,3 x 22 pm - s.i.p.), si trasforma in tabloid (dr, Marco Giovannini - RM 17828, 15.10.79 - 4 > 8 pgg. autocop. - cm 31,8 x 44,4 pc - Lire 500) con una grafica professionale, curata da Luigi Bruno, e articoli sul diritto d'autore, sulle nuove uscite e alcuni "dietro le quinte" che non mancano di sollevare polemiche. Con sottotitolo "critica e lavoro sul fumetto", ha tra gli animatori, oltre a Bruno, Luca Raffaelli, Francesco Coniglio, Silvano Caroti, Luca Boschi, Stefano Cristante. L'URLO termina la sua parabola nell'ottobre 1982 con la direzione di Tiziano Sclavi (32 pgg. autocop. - cm 20,7 x 29,5 pm - Lire 3.000), con un numero dedicato in gran parte allo spinoso sciopero del 1941 agli studi Disney, raccontato dalla viva voce dell'animatore Art Babbitt. Prosegue però in seguito, sotto varie forme come rubrica di MÈTAL HURLANT ("L'Urlo metallico") e de L'ETERNAUTA ("L'Urlo di poi").

Supplementi
SP1 - L’URLO AYEAHH! - nn. 1/2 - suppl. ai nn. 2/3 - marzo/maggio 1980 - 16 pgg. autocop. - cm 21 x 28 pm - Bianco e nero - s.i.p.


Creazione scheda: Gianni Bono, 25/04/2015
Ultima modifica: GC, 01/06/2017