GUIDA AL FUMETTO   TESTATE   GIORNALE PER I BAMBINI

Giornale Per i Bambini
GIORNALE PER I BAMBINI

  • Dati
  • Note
  • Titoli
  • Extra

Anno di prima pubblicazione: 1881
n. 1 (1) 07.07.1881 n. 26 (?) 27.06.1889

Codice Editore: CDC
Casa Editrice: I Fratelli Bencini
P.zza Montecitorio 130 - Roma
Direttore Responsabile: Ferdinando Martini > Carlo Collodi > Emma Perodi
Autorizzazione tribunale: n.r.

Stampatore: La Bodoniana di Edoardo Perino > F.lli Bencini
? > P.zza S. Venanzio 35 - Roma
Distributore: n.r.

Periodicità: Settimanale
Foliazione: 16 pgg. autocop.
Formato: 21,5 x 29,5 pc
Colore: Bianco e nero
Prezzo: Cent. 25

Settimanale edito a Roma tra il 7 luglio 1881 e il 27 giugno 1889 (dr: Ferdinando Martini - 16 pgg. autocop. - cm 21,5 x 29,5 pc - Bianco e nero - Cent. 25 - St: F.lli Bencini). Primo periodico italiano a rompere con la tradizione ottocentesca delle pubblicazioni per l’infanzia. Fondato da Ferdinando Martini e redatto dagli stessi autori del celebre «Fanfulla», nasce con l’obiettivo di diventare per i ragazzi quello che gli adulti era il settimanale «Il Fanfulla della domenica». Presenta racconti, novelle e romanzi a puntate scritti da illustri autori quali Ida Baccini, Emma Perodi, Luigi Sailer, Enrico Nencioni, Salvatore Farina, Emilio De Marchi, Luigi Capuana, Pietro Dazzi, Matilde Serao, Sofia Albini, Ulisse Poggi, Anna Vertua Gentile, Guido Mazzoni, Guido Carocci e Giuseppe Giacosa. Proprio su questa testata, inoltre, esordisce il PINOCCHIO di Carlo Lorenzini (Collodi), apparso a puntate con il titolo di “Storia di un burattino” nel 1881 e intervallato da vignettine di Ugo Fleres. Interrotto al diciassettesimo capitolo con l’impiccagione del protagonista, il romanzo viene ripreso da Collodi, costretto dalle proteste dei lettori a cercare un finale diverso, e pubblicato in volume due anni più tardi. In generale comunque il GIORNALE PER I BAMBINI dà ampio spazio alle illustrazioni, inizialmente tratte da periodici stranieri e via via sostituite da quelle di produzione italiana. Pubblica anche storie di MAX e MORITZ (qui ribattezzati I MONELLI DI CORINTO) del tedesco Wilhelm Busch. Il giornale chiude il 27 giugno 1889 per confluire nel GIORNALE DEI FANCIULLI dei Fratelli Treves.

(Settimanale - dr: Ferdinando Martini - 16 pgg. autocop. - 21,5 x 29,5 pc - Bianco e nero - Cent. 25)

Bibliografia
N40 22 (1994)

Creazione scheda: Gianni Bono, 25/04/2015
Ultima modifica: GC, 14/03/2016