GUIDA AL FUMETTO   TESTATE   X-MEN (0) X-MEN

X-MEN (0) X-MEN

  • Dati
  • Note
  • Extra

Anno di prima pubblicazione: 1963

Codice Editore: PRS

Creati da Stan Lee e Jack Kirby nel 1963, gli X-MEN sono un gruppo di mutanti, ovvero il risultato di un’evoluzione della specie umana, dovuta alla presenza nell’organismo del gene X, e identificata come homo sapiens superior. Dotati sin dalla nascita di superpoteri, caratteristica che li distingue da tutti gli altri supereroi divenuti tali a seguito di incidenti o di interventi tecnologici, i mutanti vengono considerati alla stregua di reietti, disprezzati ed emarginati da chi vede in loro un potenziale pericolo per la sopravvivenza della razza umana.
Lee e Kirby inseriscono quindi nei comics il tema della discriminazione per il diverso e per le minoranze, problema di stretta attualità nei primi anni Sessanta e di forte interesse soprattutto tra i più giovani. La serie si rivolge infatti proprio a quel pubblico di lettori che già sta decretando il successo di personaggi come l’UOMO RAGNO o la TORCIA UMANA, e cioè characters molto umani e tormentati da questioni riconducibili alla quotidianità giovanile. I cinque membri originali degli X-MEN, CICLOPE, BESTIA, ANGELO, UOMO GHIACCIO e MARVEL GIRL, sono poco più che adolescenti, frequentano il college e i locali del Village e devono affrontare i classici problemi legati agli anni della maturazione, con in più il peso di essere mutanti e quindi di sentirsi dei diversi. Loro guida e mentore, il Professor Xavier, un potente telepate che dedica la sua vita alla costruzione di un futuro in cui umani e mutanti possano coesistere pacificamente, ospita i giovani nella sua villa-scuola, dando loro protezione dal mondo esterno e addestrandoli all’uso dei rispettivi poteri. Nemesi degli X-MEN è Magneto, un mutante dai poteri magnetici, che vuole imporre la supremazia dell’homo sapiens superior sugli esseri umani. Ovviamente, anche Magneto ha dei proseliti che riunisce nel gruppo La Confraternita dei mutanti malvagi. I primi numeri della serie si concentrano inevitabilmente sui continui scontri tra i due gruppi, cosa che a lungo andare porta la narrazione a una certa ripetitività. Se si considera poi che Kirby, oberato di lavoro, spesso si limita a schizzare le tavole in seguito rifinite da altri, si comprende la difficoltà della testata ad affermarsi in termini di vendite e popolarità. Quando sia Lee che Kirby abbandonano la serie al duo Roy Thomas/Werner Roth, si ha un ulteriore calo qualitativo. Nel corso degli anni si tentano vari espedienti per risollevare le sorti della serie, come l’introduzione di nuovi componenti nel gruppo (HAVOC, fratello di CICLOPE, e POLARIS, presunta figlia di Magneto); il restayling dei costumi e la morte del Professor Xavier, inscenata per liberare la serie da una ingombrante figura paterna. I vari tentativi però falliscono e la Marvel decide con il n. 66 di sospendere la produzione di avventure inedite e di lasciare in vita la testata limitandosi a proporre delle ristampe. Tra i vari team artistici che in questo primo periodo si alternano sulle pagine di X-MEN vale sottolineare l’apporto del disegnatore Jim Steranko, che illustra per una manciata di numeri, con il suo tratto caratteristico che fonde psichedelia e pop art, l’ennesimo scontro con Magneto; e il celebre ciclo finale del team Roy Thomas/Neal Adams, ricordato per la freschezza delle trame e l’iperdinamicità tipica del disegnatore. A metà degli anni Settanta la Marvel decide di dare una seconda possibilità al gruppo. In un albo speciale fuoriserie, scritto da Len Wein e disegnato da Dave Cockrum, ecco una nuova formazione di X-MEN allearsi al gruppo originale contro un nemico comune. Dato il successo dello speciale, la serie regolare abbandona le ristampe per proporre nuovamente materiale inedito. Il team creativo formato da Chris Claremont e Dave Cockrum/John Byrne, decide di concentrarsi sulla nuova formazione degli X-MEN, con il solo CICLOPE della vecchia squadra rimasto ad addestrare i neofiti. Chris Claremont, nel corso di una gestione durata oltre dieci anni, plasma, ricrea, estremizza il concetto del mutante-reietto e grazie anche a un brillante lavoro sulla psicologia dei personaggi, soprattutto quelli femminili, fa di X-MEN la testata più venduta in America e dei loro componenti, come per esempio WOLVERINE, dei personaggi di enorme popolarità. Alla collana lavorano alcuni tra i più apprezzati disegnatori d’oltreoceano: John Byrne, John Romita Jr., Barry Windsor Smith, Andy & Adam Kubert, Marc Silvestri, Art Adams, Chris Bachalo, Carlos Pacheco, Alan Davis e molti altri. Tra gli scrittori che succedono Claremont va segnalato il lungo ciclo di Scott Lobdell, l’apporto di Fabian Nicieza, Joe Kelly, Steve Seagle e Alan Davis, un nuovo ritorno di Claremont fino ad arrivare alla gestione di Grant Morrison che, con un approccio stile “Vertigo”, porta la collana verso nuove frontiere narrative. Oggetto di un vastissimo merchandising, gli X-MEN diventano nel 1994 protagonisti di una serie di cartoni animati e nel 2000 dell’omonimo film, distribuito dalla 20th Century Fox e diretto da Bryan Singer. In Italia gli X-MEN, oltre che titolari di testate proprie, vengono pubblicati su: CAPITAN AMERICA (1) (Corno, 1973), THOR (1) (Corno, 1979), GLI ETERNI (Corno, 1979), MARVEL (Labor Comics, 1986), UOMO RAGNO (4) (Star Comics, 1989), SUPER COMICS (Max Bunker Pres, 1990), STAR MAGAZINE (Star Comics, 1991), STAR MAGAZINE ORO (Star Comics, 1991), ALL AMERICAN COMICS (Comic Art, 1992), STAR COMICS Speciali (Star Comics, 1992), GRANDI EROI MARVEL (Comic Art, 1992), PLAY SPECIAL (Play Press, 1992), FOR FANS ONLY (Marvel Italia, 1994), I VENDICATORI (2) (Marvel Italia, 1994), MARVEL MINISERIE (Marvel Italia, 1994), MARVEL MAGAZINE (Marvel Italia, 1995), MARVELMANIA (Marvel Italia, 1995), WIZ (Panini, 1996), MARVEL TOP (Panini, 1996), UOMO RAGNO (15) (Panini, 1996), MARVEL MIX (Panini, 1997), MARVEL CROSSOVER (Panini, 1997), MARVEL MEGA (Panini, 1997), COLLANA BOOKSTORE (Panini, 1999). La versione futuristica X-MEN 2099, oltre che su testata omonima appare su: 2099 AD (Marvel Italia, 1995) e WIZ (Panini, 1997).

Volumi
VC1 - “La Marvel storia dei super-eroi” - 1974 - Corno - 118 pgg. + cop. - cm 19,5 x 31 dq - 4 + 4 - Lire 9.500. Volume antologico a cura di Luciano Secchi che ristampa le origini dei personaggi Marvel pubblicati dall’Editoriale Corno: I FANTASTICI QUATTRO, HULK, THOR, DOTTOR STRANGE, L’UOMO RAGNO, IRON MAN, ANT-MAN, SUB-MARINER, I VENDICATORI, GLI X-MEN, DEVIL, CAPITAN AMERICA, NICK FURY, CAPITAN MARVEL e SILVER SURFER. Contiene le cronologie con date di pubblicazione italiana e l’elenco degli autori delle serie.
VC2 - “Le avventure di Ciclope e Fenice” - suppl. al n. 69 di X-MEN - marzo 1996 - Panini - 96 pgg. + cop. - 17 x 26 dq - Lire 22.000. Testi di Scott Lobdell, matite di Gene Ha. Edizione riservata al circuito librario.
VC3 - “Le nuove avventure di Ciclope e Fenice” - suppl. al n. 81 di X-MEN - marzo 1997 - Panini - 96 pgg. + cop. - 17 x 26 dq - Lire 22.000. Testi di Peter Milligan, matite di J. P. Leon. Edizione riservata al circuito librario.
VC4 - “X-Men: La saga di Fenice Nera - The Ultimate Edition” - 1998 - Panini - pgg. 192 pgg. + cop. - cm 17,3 x 26,5 dq - 4 + 4 - Lire 30.000. Ripropone la celebre saga scritta da Chris Claremont e disegnata da John Byrne. Edizione riservata al circuito librario.
VC5 - “X-Men: Giorni di un futuro passato” - novembre 1998 - Marvel Italia - 144 pgg. + cop. - cm 17,5 x 26,5 cart. - 4 + 4 Lire 27.000. Seguito ideale del volume “La saga di Fenice Nera”, raccoglie l’ultimo ciclo Claremont/Byrne già pubblicato su L’UOMO RAGNO (5) nel 1988/89.
VC6 - “X-Men: Il Club infernale” - 2000 - Panini - 100 pgg. + cop. - 17 x 26 dq - Lire 18.000. Edizione riservata al circuito librario. Testi di Ben Raab, matite di Charlie Adlard.
Volumi brossurati
VB1 - “X-Men Speciale 1: La saga di Proteus” - suppl. a L’UOMO RAGNO n. 19 - dicembre 1988 - 112 pgg + cop. - cm 17 x 25 dq - 4 + 4 - Lire 5.000. Testi di Chris Claremont, matite di John Byrne. Da «X-Men» nn. 125/128. Allegati 2 adesivi.
VB2 - “X-Men Speciale 2: La terra selvaggia” - suppl. a IL PUNITORE n. 7 - gennaio 1990 - 80 pgg. + cop. - cm 17 x 25 dq - 4 + 4 - Lire 6.000. Testi di Chris Claremont, matite di Mike Golden e Dave Cockrum. Da «Marvel Fanfare» nn. 1/4.
VB3 - “X-Men Speciale 3: Guerre ad Asgard Vol. 1” - suppl. a GLI INCREDIBILI X-MEN n. 12 - s.d. - 96 pgg. + cop. - 17 x 25 dq - 4 + 4 - Lire 7.000. Testi di Chris Claremont, matite di Paul Smith.
VB4 - “X-Men Speciale 4: Guerre ad Asgard Vol. 2” - suppl. a L’UOMO RAGNO CLASSIC n. 6 - giugno/luglio 1991 - 112 pgg. + cop. - cm 17 x 25 dq - 4 + 4 - Lire 8.000. Testi di Chris Claremont, matite di Arthur Adams.
VB5 - “X-Men contro I Fantastici 4” - suppl. a I FANTASTICI QUATTRO n. 67 - 30 aprile 1992 - 112 pgg. + cop. - cm 17 x 25 dq - 4 + 4 - Lire 8.000. Testi di Chris Claremont, matite di John Bogdanove.
VB6 - “X-Men contro i Vendicatori” - suppl. a GLI INCREDIBILI X-MEN n. 23 - giugno 1992 - 112 pgg. + cop. - cm 17 x 25 dq - 4 + 4 - Lire 8.000. Testi Roger Stern e Tom De Falco, disegni Marc Silvestri e Keith Pollard.
VB7 - “X-Men: Una luce si spegne” - suppl. a GLI INCREDIBILI X-MEN n. 39 - ottobre 1993 - 112 pgg. + cop. - 17 x 25 dq - 4 + 4 - Lire 5.000. Testi di Chris Claremont, matite di Marc Silvestri.
VB8 - “X-Men: Catene spezzate” suppl. a GLI INCREDIBILI X-MEN n. 42 - gennaio 1994 - 112 pgg. + cop. - cm 17 x 25 dq - 4 + 4 - Lire 5.000. Testi di Chris Claremont, matite di Marc Silvestri.
VB9 - “X-Men Caccia ai Mutanti” OSCAR BEST SELLERS > OSCAR MONDADORI (3) (2000).


Edizioni speciali
ES1 - “X-Men” - 1994 - Panini - 32 pgg. + cop. - cm 23,2 x 27 pm - 4 + 4 - Lire 1.500. Album per la racconta di 216 figurine tratte dalla serie animata.
ES2 - “X-Men Speciale: Il Matrimonio” - suppl. al n. 11 di X-MEN Deluxe - febbraio 1996 - Panini - 32 pgg. + cop. - cm 21 x 27,5 pm - Lire 6.000. Albo per il solo circuito librario, che commemora il matrimonio tra CICLOPE e MARVEL GIRL. Testi di Scott Lobdell, matite di Brandon Peterson.
ES3 - “X-Men il libro delle Askani” - 1996 - Panini - 32 pgg. + cop. - cm 17 x 26 pm - Lire 5.000. Edizione in tiratura limitata riservata al circuito librario. Testo di Scott Lobdell, schizzi a matita di Jeff Lafferty, Nghia lam, Gene Ha, Ian Churchill, Willia, dipinti di Doug Alexander, Trace Drury, Bill Sienkiewicz, John Bolton, Larry Stroman.
ES4 - “X-Men Première” - COLLANA BOOKSTORE n. 74 (settembre 2000) - Panini - 16 pgg. + cop. - cm 17 x 26 pm - Lire 4.000. Edizione in tiratura limitata riservata al circuito librario. Presentazione con articoli, schizzi a matita e studi dei personaggi, commentati dagli autori stessi, delle nuove testate dedicate al mondo mutante. Contiene inoltre un articolo sul film degli X-Men e un preview su la produzione Panini del 2000. Schizzi a matita di: Lenil Francis Yu/Adam Kubert/Whilce Portacio/Ariel Olivetti.

Monografie
MO1 - “La storia degli X-Men” - COLLANA I CLASSICI DEL FUMETTO n. 12 - 1992 - Associazione Culturale l’Arca Perduta - 96 pgg. + cop. - cm 21 x 30,4 dq - Bianco e nero - Lire 20.000. >A cura di Dario Gulli.
MO2 - “X-Men” - 2001 - Fabbri Editori - 178 pgg. + cop. - cm 26,3 x 31, 6 dq - 4 + 4 - Lire 48.000. Volume di pregio tradotto dall’edizione statunitense a cura di Peter Sanderson, che ripercorre la storia della serie attraverso i suoi personaggi principali e un vasto repertorio iconografico. Introduzione di Stan Lee.


Bibliografia
SC 3 (1966); FC 37 (1996), 81/82 (2000)

Creazione scheda: Gianni Bono, 25/04/2015