GUIDA AL FUMETTO   PERSONE   Manara Maurilio

Maurilio Manara - Milo Manara Italia

disegnatore, sceneggiatore

12 Settembre 1945 - Luson, BZ, Italia

Esordisce nel 1969 su GENIUS edito da Furio Viano. In seguito, per le edizioni Erregi e Ediperiodici, realizza due numeri di TERROR e nel biennio 1971-73 disegna JOLANDA DE ALMAVIVA e un numero di COSMINE (1974). Nel 1974 lavora a TELEROMPO (Ediperiodici), IL DECAMERONE A FUMETTI (International Press) e inizia a collaborare con IL CORRIERE DEI RAGAZZI (Corriere della Sera) per cui realizza la serie “Processo a”.
Nel 1975 esce il numero unico “Un fascio di bombe” edito da Ed. P.S.I. e ristampato da Luigi F. Bona Ed. come supplemento a WOW nel 1978. Nel 1976 esce su ALTERLINUS LO SCIMMIOTTO, raccolto poi in volume sempre da Milano Libri.
Nel 1977-79 realizza alcuni episodi de LA STORIA D’ITALIA di Enzo Biagi, edita da Mondadori.
Nel 1978 esce sulla rivista francese “A Suivre” di Casterman il primo episodio della serie “HP e Giuseppe Bergman”. È la prima storia di cui Manara firma anche la sceneggiatura.
Nel 1979 esce “L’uomo delle nevi”, titolo della serie UN UOMO UN’AVVENTURA (Cepim), ristampato nella collana GLI ALBI DI ORIENT EXPRESS (L’Isola Trovata, 1986). Nello stesso periodo viene pubblicato “Alessio, il borghese rivoluzionario”, sceneggiato da Pisu, riedito in seguito nella collana NUOVA MONGOLFIERA (Il Grifo, 1988).
Nel 1980 esce in Francia il secondo racconto della serie “Giuseppe Bergman”, composta di quattro episodi, e nel 1982 esce il fumetto western “Quattro dita” (L’uomo di carta), pubblicato dapprima su PILOT delle Edizioni Nuova Frontiera e poi raccolto in volume nella collana GLI ALBI DI PILOT (Bonelli/Dargaud, 1984).
È del 1983 “Tutto ricominciò con un’estate indiana”, su testi di Hugo Pratt, pubblicato dapprima su CORTO MALTESE (Milano Libri) e raccolto in seguito in un volume omonimo edito dallo stesso editore. La collaborazione con Pratt si ripete sulle pagine de IL GRIFO con il racconto “El Gaucho” (Editori del Grifo, 1991), poi riproposto in volume, dapprima da Mondadori e in seguito da Lizard.
IL GIOCO pubblicato in Italia da Playmen (Tattilo, 1983) ottiene un successo tale da essere ristampato più volte. Questa storia dà il via a una vera e propria saga che si chiude dieci anni dopo con la pubblicazione del quarto episodio.
Nel 1986 pubblica “Il profumo dell’invisibile”, mentre nel 1988 esce “Candid Camera”. È del 1991 “Il gioco 2”.
Importante è la collaborazione tra Manara e Federico Fellini che dà vita a “Viaggio a Tulum”, pubblicato in un volume omonimo della NUOVA MONGOLFIERA (Grifo, 1991) e “Il viaggio di G. Mastorna detto Fernet”.
Nel 1994 esce in italia il volume “Seduzioni”, nel 1995 “Storie Brevi” e nel 1996 “Gulliveriana”, cui segue nel 1997 “Kamasutra”, “Il gioco 3” e “Il gioco 4” (Mondadori, s.d.) e “L’Asino d’Oro” (Mondadori, s.d.). È del 1999 il volume illustrato “Bolero” edito dalle Edizioni Di.
Buona parte della sua produzione, a partire dai lavori del 1976, viene raccolta nei volumi della COLLANA ELDORADO (3) (Nuova Frontiera, 1990) e MANARA - Opere Complete (Nuova Frontiera, 1992).
Nel nuovo secolo realizza “Tre ragazze nella rete” e il fantascientifico “Fuga da Piranesi” (Mondadori, 2000 e 2002); e “Quarantasei” con la collaborazione di Valentino Rossi (Leopoldo Bloom Editore, 2006) in seguito trasposto in video. Collabora con DC Comics disegnando “The Sandman - Endless Nights: Desiderio” di Neil Gaiman (2003) e con la Marvel per cui realizza “X-Men: Ragazze in Fuga” di Chris Claremont (2009). Tra il 2004-2010 è la volta della saga “I Borgia” sceneggiata da Alejandro Jodorowsky, nel 2007 con Vincenzo Cerami di “Gli occhi di Pandora” (Mondadori). Del 2015 è “Caravaggio. La tavolozza e la spada” (Panini Comics).
Creazione scheda: GC, 24/03/2015
Ultima modifica: GC, 08/09/2015