GUIDA AL FUMETTO   TESTATE   PAESE SERA

Paese Sera
PAESE SERA

  • Dati
  • Note
  • Extra

Anno di prima pubblicazione: 1949
n. 1 (1) 06.12.1949 n. (XXXX) 00.07.1994

Codice Editore: PAE
Casa Editrice: Paese Sera
Roma
Direttore Responsabile: Tomaso Smith > Mario Melloni > Fausto Coen > Giorgio Cingoli > Arrigo Benedetti

Periodicità: Quotidiana

Quotidiano comunista del pomeriggio fondato nel 1949, diretto da Tomaso Smith > Mario Melloni > Fausto Coen > Giorgio Cingoli > Arrigo Benedetti, di vasta diffusione a Roma ed in tutta l'area centrale italiana, estendendo nel corso degli anni Cinquanta la sua diffusione anche in molte altre regioni settentrionali. Nasce come edizione serale de "Il Paese", per poi diventare testata autonoma. Cessa le pubblicazioni nel luglio del 1994.
Successivamente viene pubblicato online ("Paese Sera" e "Nuovo Paese Sera"), finché ritorna in edicola il 26 ottobre del 2016.
Aperto alle novità come IL GIORNO (e come molti tra i quotidiani del pomeriggio), ospita fra le sue pagine il fumetto (una intera facciata sia nei giorni feriali sia alla domenica), puntando su quello sindacato americano sia comico sia realistico e individuando le grandi novità di quel settore. Non si chiude però solo nell'ambito del comic statunitense, ma cerca anzi di far nascere un fumetto a strisce italiano, prima inventando un premio che viene attribuito nel corso della Mostra di Lucca alla miglior striscia realizzata da un autore del nostro paese e poi pubblicandola sulle sue pagine; è così che trovano i loro primi spazi autori come Pino Zac, Massimo Mattioli, Franco Bonvicini. La pagina ha tanto successo che viene ospitata anche dal quotidiano palermitano L'ORA. Ospita quindi sin dal primo numero strisce di B.C di Johnny Hart, BINGO (Smidgens) di Bob Cordray, BRACCIO DI FERRO (Popeye) di Stein e Zaboly, CHARLIE BROWN (Peanuts) di Charles Schulz, DROPOUTS di Post, GLI ANTENATI (The Flintstones) di Gene Hazelton, IL CAVALIERE SOLITARIO (The Lone Ranger) di Flanders, IL MAGO DI ID di Parker e Hart, LORD BLUMM (Mr. Abernathy) di Ralston Jones e Frank Ridgeway, BLONDIE di Chic Young (con Jim Raymond), MAFALDA di Quino, MOOSE (Moose Miller) di Bob Weber, PENNY di Harry Haenigsen, PIPPO E LALLA (Hi and Lois) di Mort Walker e Dik Browne, MAX di Bara, CARLO di Olmo, GATTO FILIPPO di Giuseppe Zaccaria, la prima strip italiana, STURMTRUPPEN di Francesco Bonvicini (Bonvi). Nell'edizione della domenica pubblica DONALD DUCK di Bob Karp (testi) e Al Taliaferro (disegni). La testata promuove un referendum per la ricerca di nuovi talenti fumettistici italiani.

Allegati
Allegati editoriali
AL1 - TRAMEZZINO tempo libero, satira, fumetti, umorismo - nn. 1/8 - 3 giugno 1979/22 luglio 1979 - 12 pgg. autocop. - cm 29 x 42,4 pc - Bianco e nero - Omaggio. Inserti settimanali (domenica). Coordinamento di Walter Buzzoli e Adalberto Tiburzi, Grafica di Claudio Cento. Contengono i fumetti: CHARLIE BROWN (Peanuts) di Charles Schulz, BLONDIE di Dean Young e Jim Raymond, PIPPO E LALLA (Hi and Lois) di Mort Walker e Dik Browne, B.C. di Johnny Hart, IL MAGO DI ID (The Wizard of Id) di Brant Parker e Johnny Hart, BRACCIO DI FERRO (Popeye) di Bud Sagendorf, più vignette e fumetti di Francesco Tullio Altan, Franco Bonvicini (Bonvi), Daniele Panebarco, Guido Buzzelli, Reiser, Bruno d'Alfonso, Riccardo Mannelli, Vauro e altri.


Bibliografia
EU 93 (1973)

Creazione scheda: Gianni Bono, 25/04/2015
Ultima modifica: aumaldo, 30/12/2018