GUIDA AL FUMETTO   PERSONE   Gary James

James Gary - Jim Gary USA

disegnatore, sceneggiatore

2 Maggio 1905 - Chicago, Illinois, USA

22 Luglio 1975 - Altaloma, California, USA

James Stevens Gary nasce a Chicago dall’ingegnere meccanico Harry Gary e da sua moglie Grace. Jim e la sorella maggiore (di nome Grace come sua madre) crescono ad Oak Park, nell’Illinois, dove Jim inizia a disegnare per il giornalino del liceo che frequenta. Jim scopre ben presto il gusto per l’avventura. Dopo il diploma fa una gita in canoa con due compagni di scuola, poi è pescatore di perle nel Colorado per qualche mese. Negli anni successivi, Gary trascorre lunghi periodi a bordo di navi da carico, e visita tra l’altro Gran Bretagna, Francia e Sud America. Dal 1923 al 1925 è in Arizona a fare il cowboy, poi torna in mare sulla City of Honolulu, che tre giorni dopo essere salpata dalla California prende fuoco e affonda. Indomito, Gary riprende il mare su una chiatta e si ritrova in Australia, dove è ricoverato per appendicite. In ospedale impara a prendere al lazo i passeri e conosce un pilota che più tardi gli darà lezioni di volo. Tornato a Chicago, prende il brevetto e con un Travelair di seconda mano mostra le bellezze della “città ventosa” ai turisti, oltre a fare l’istruttore di volo. Nel 1935 Gary decide di mettere a profitto il suo talento artistico. Viene assunto come illustratore dalla Whitman Publishing Company di Racine, Wisconsin. Tre anni dopo comincia a disegnare anche fumetti per le testate che la Whitman (alias Western Printing) produce con etichetta Dell: su “Crackajack Funnies” disegna alcune avventure Western di Buck Jones (1938) e quelle poliziesche di Ed Tracer G-Man (1939); per “The Funnies” illustra i primi episodi del fantascientifico John Carter of Mars (1938); per “Popular Comics” tratteggia Gang Busters (1938) e ritrae il detective cinese Mr. Wong (1939). Per la Whitman illustra inoltre i volumetti “G-Man Breaking the Gambling Ring” (1938), “Tom Swift and His Giant Telescope” (1939) e “Tom Mix and His Circus on the Barbary Coast” (1940). Del 1941 è invece il volume “What’s New in the Air Corps”, illustrato per Grosset & Dunlap. Tra la fine del 1938 e la metà del 1940 disegna anonimamente Red Ryder per Fred Harman, ma a partire dallo 06/03/1939 (strisce) e 02/04/1939 (tavole) è il nuovo disegnatore di King of the Royal Mounted (AUDAX), inizialmente su testi di Robert Turner e Gaylord DuBois e poi, dal 1940, su sceneggiature proprie. Nei primi anni di produzione, Gary usa uno stile decisamente realistico, ancorché vagamente ispirato a quello della “scuola del chiaroscuro” di Noel Sickles e Milton Caniff. A partire dai primi anni Quaranta sceglie invece di adottare uno stile che vira sempre più verso il semi-caricaturale, soprattutto nella raffigurazione dei personaggi secondari. Gary si avvale talvolta di assistenti e ghost quali John Wade Hampton (matite dal 30/10/1939 al 30/03/1940) e Rodlow Willard (matite e chine dallo 08/10 allo 03/11/1945). Nel 1950-51, Gary realizza anche copertine e illustrazioni per i numeri dell’albo Four Color Comics che ristampano le strisce di Audax. Nell’ultimo anno di produzione, Gary si disinteressa progressivamente della strip, facendosi sostituire nuovamente per i disegni da Willard e poi da Bill Lignante finché il King Features decide di sospendere la striscia quotidiana l’8 febbraio 1954 e la tavola settimanale il successivo 14 febbraio. Dopo Audax, Gary non disegnerà più fumetti. Si dedicherà invece alla pittura fino alla sua scomparsa, avvenuta nel 1975 ad Altaloma, presso San Bernardino, in California.

Alberto Becattini
Creazione scheda: Alberto Becattini, 03/08/2015
Ultima modifica: Alberto Becattini, 17/09/2015