GUIDA AL FUMETTO   PERSONE   D'Amico Santo

Santo D'Amico - Santi, Sa-Ga, Nerone

disegnatore

11 Settembre 1927 - Siracusa, Siracusa, Italia

25 Ottobre 1995 - Roma, Roma, Italia

Santo D’Amico, per molti amichevolmente “Sante” o “Santino”, nasce a Siracusa l’11 Settembre 1927; negli anni ’50 si trasferisce definitivamente a Roma. Dopo aver studiato al Liceo Artistico, passa ad intraprendere la facoltà di Architettura. Mentre segue gli studi, comincia a presentare i suoi lavori a diversi editori e tra le sue prime pubblicazioni troviamo, per IL GIORNALINO delle edizioni San Paolo, alcune illustrazioni, storie libere (tra queste, dal 1969 al 1972, troviamo le sette scritte da Claudio Nizzi) nonché alcuni “cineromanzi” (come all’epoca venivano chiamate le storie lunghe e in costume) quali “Sigfrid”, “Capitani coraggiosi” e “Guglielmo Tell”. Tra i suoi primissimi lavori, siamo intorno al 1950, abbiamo una sua versione di DRAY TIGRE per la collana SUPERALBO delle edizioni Fantera, dove D’Amico si rifaceva al Gordon raymondiano e si alternava con Guido Buzzelli. Lavorando per gli editori paolini gli fu facile entrare nello staff di disegnatori per IL VITTORIOSO esordendo, nel 1957, con una storia scritta da Sandro Cassone, “Il genio del fiume”. A questa ne seguono altre e, particolarmente importanti, alcune serie quali Na’Giamba di Danilo Forina e Speron d’oro di Basari/Gelardini. A questo punto, inizia una trentennale collaborazione con il mercato francese che dura fino al 1987, realizzando storie e copertine per Lancelot scritto da Jean Olivier, Percival e Dan Phanter, spesso facendosi aiutare da Gaspare De Fiore (con lui utilizzava lo pseudonimo “Sa-Ga” dalle iniziali dei loro nomi anche per lavori realizzati per IL GIORNALINO), Alessandro Chiarolla, Umberto Sammarini e Roberto Diso col quale ha avuto un lungo sodalizio anche su IL VITTORIOSO.
In pieno boom del fumetto nero sempre in team con Roberto Diso ha disegnato la serie ATOMAN CONTRO KILLER, pubblicato dalle Edizioni N.I.E (nn. 1/5, 31 dicembre 165/23 gennaio 1966), mentre con Gaspare De Fiore, tra gli altri, il tascabile DE SADE della Ediperiodici (1971/1980) e, firmandosi Nerone, alcuni episodi di MESSALINA (nn.27/28, 1968 e 146/153,1973). Molto attivo anche sul mercato inglese, per la IPC disegna, sempre in tandem con Diso, Zip Nolan riproposto in Italia su HENRY SPRINT dell’Editrice Cenisio (1970/1971). Santo D’Amico ha illustrato, tra l’altro, copertine e circa quaranta episodi di The Phantom per i Fratelli Spada. Ha insegnato alla Scuola Internazionale di Comics di Roma e al Liceo Artistico di Lucca. Muore a Roma il 25 Ottobre 1995.

Luigi Marcianò
Creazione scheda: Gianni Bono, 04/04/2020
Ultima modifica: Gianni Bono, 04/04/2020