GUIDA AL FUMETTO   PERSONE   Lombardi Lamberto

Lamberto Lombardi Italia

Lamberto Lombardi lavora per l'editore Gabriele Gioggi di Roma come vero e proprio factotum e si specializza in storielle umoristiche con protagonisti animali antropomorfi, che sono più volte riproposti nel corso degli anni, e ripresi anche da altri autori.

Il personaggio più noto creato da Lombardi per l’editore romano è probabilmente il canguro BINGO, del 1955. La serie viene pubblicata fino al 1962 con diverse ristampe in una testata che porta lo stesso nome del personaggio. Il formato e la confezione di BINGO emula gli ALBI DELLA ROSA di Mondadori e fiscalmente la testata viene registrata come ALBI DELLA MARGHERITA. Inoltre nelle annate 1956 e 1957 il personaggio compare anche sugli ALBI DELLA FANTASIA.

Sempre nel 1955, Lombardi crea per Gioggi un altro personaggo con relativa testata. Si tratta di FRUGOLINO, uno scoiattolo antropomorfo che si accompagna alla "spalla" MARTINO CHIODINO. Con diverse ristampe Frugolino sopravviverà fino al 1977.

Sulla testata sorella MICIOLINO, gatto antropomorfo ideato, scritto e disegnato da E. Biamonte, Lombardi collabora disegnando oltre al protgonista e al picchio CHICCO altre serie come DONATO LO SBADATO e PABLO, specie quando la periodicità passa da mensile a quindicinale.

Quando, nel 1956, Gioggi Editore prende la denominazione di Casa Editrice Flaminia, Miciolino viene inizialmente proposto nella versione di Lombardi, poi in quella di Francesco Privitera, che aggiunge alle vicende nuovi personaggi, mentre altre creazioni di Lombardi come Donato lo Sbadato e Martino Chiodino, compaiono anche in appendice alla testata.

Parallelamente Lombardi lavora anche per l’editoria di matrice cattolica. Per IL GIORNALINO, settimanale delle Edizioni San Paolo, esegue illustrazioni per i paginoni centrali a sfondo didattico e divulgativo come, per esempio, “La pesca”, pubblicato nel 1958, con protagonista un gatto antropomorfo piuttosto simile a GATTO SILVESTRO.

Sempre per le Edizioni San Paolo, negli anni Settanta, Lombardi si dedica alla riduzione a fumetti dei racconti di Jules Verne con "La caccia alle meteore", su testi tradotti da F. Todaro e G. Ziella e successivamente, all’illustrazione della raccolta di racconti fantascientifici dello stesso autore "Un giornalista americano nel 2889".

Fonti bibliografiche
Bono Gianni, Guida al fumetto italiano, 2002/2003, Epierre, Milano.
Creazione scheda: zak, 18/11/2015
Ultima modifica: zak, 18/11/2015