Amanda Italia, 11 Maggio 1995

Robin Wood, testi - Alfredo Falugi, disegni

Amanda è una giovane dai ricci capelli rossi, di indole riservata ma dai frequenti slanci di entusiasmo. Il suo animo è buono, ma le difficoltà della vita la temprano e le insegnano a difendersi. Dall’orfanotrofio di un piccolo villaggio argentino in cui trascorre la sua infanzia, passa a lavorare come cameriera presso una famiglia facoltosa. Da lì il suo viaggio la porta prima a Buenos Aires e poi in giro per il mondo. Robin Wood, uno degli sceneggiatori più prolifici di tutti i tempi, crea questa saga inizialmente come spin off di un’altra sua serie, HELENA, salvo poi farla procedere su binari del tutto autonomi. Rispetto alla serie precedente, in Amanda si perde un po’ il gusto del realismo, mentre prevale la componente avventurosa, evidente soprattutto nei frequenti viaggi in luoghi esotici. Rimangono però come tratti caratteristici la maturazione progressiva della protagonista, degna di un romanzo di formazione, e il succedersi degli eventi che ricorda quello di un feuilleton ottocentesco.
In Italia la lunga saga viene dapprima pubblicata sul settimanale SKORPIO dal n. 18 del 1995, per poi essere ristampata a colori nella collana EURACOMIX e poi in bianco e nero in una serie di albi monografici a suo nome, sempre per i tipi della Eura Editoriale, riproposta nel 2013 da Editoriale Aurea.

Davide Barzi
Creazione scheda: GC, 23/09/2015
Ultima modifica: GC, 23/09/2015