Ali d'argento / Tsubasa Giappone, 1997

Ayumi Tachihara

“Il mio aereo si scontrerà con una portaerei nemica e diventerà una massa di metallo. Mi unirò al metallo, affonderò nel mare dove dormite. I nemici che moriranno per il mio attacco speciale diventeranno parte di quel metallo. Il mio aereo e una portaerei nemica… Io e il nemico ci fonderemo…” Le parole del protagonista di Ali d'argento (Tsubasa in originale, che significa “vento”) sono la migliore introduzione a questo breve fumetto che fornisce, con una precisione quasi documentaristica, un dipinto degli ultimi giorni di vita di alcuni piloti giapponesi alla fine della Seconda guerra mondiale. Il tema portante è quello dei kamikaze, le squadre speciali che si scagliano contro le navi americane nell'ultimo, disperato tentativo di allontanare una sconfitta che non vogliono accettare ma che è ormai inevitabile. Narrato con ritmi lenti, avvolti in una soffocante atmosfera di attesa e con un disegno freddo e preciso, questo fumetto riesce a fissare sulla carta, senza alcuna retorica, i sentimenti contrastanti di quei piloti suicidi, nei cui cuori albergano contemporaneamente la paura per la morte e un senso del dovere portato all'estremo. In Italia edito da Panini Comics.

Davide Castellazzi
Creazione scheda: GC, 18/09/2015
Ultima modifica: GC, 18/09/2015