Agrippina / Agrippine Francia, 1987

Claire Bretécher, autore unico

Il mondo degli adolescenti anni Ottanta visto con gli occhi di una loro coetanea. Ma non quello dell’autrice, nonché illustratrice e pittrice, definita dal critico Roland Barthes "il miglior sociologo francese". Lo sguardo è quello di Agrippina, una delle sue creature più riuscite. Nata sulle pagine de “Le Nouvel Observateur”, uno dei giornali più importanti della sinistra francese, la ragazza riesce a cogliere con sintetica arguzia sogni e speranze della sua età. Quando non è impegnata a chiedere grosse somme di denaro al padre o a correggere il datato slang materno, naturalmente.
In Italia, tradotta letteralmente come Agrippina, la serie esordisce su LINUS (Milano Libri, 1988), viene poi pubblicata in volume da Bompiani (1989), Comic Art (1998) e Comma 22 (2010).

Davide Barzi
Creazione scheda: GC, 17/09/2015
Ultima modifica: GC, 17/09/2015